Sabato, 21 Ottobre 2017

Uccide sua moglie con una scusa "del cazzo". Letteralmente.

Richard Henry Patterson, 65 anni, è accusato di aver strangolato la sua compagna Francisca Marguinez a Margate, Florida. L'uomo si difende affermando che la morte sia stata accidentale: «Ho un pene molto grosso e stavamo avendo un rapporto orale» 

In sostanza, il Signor Patterson ammette di avere ucciso la sua donna, ma nega di averlo fatto deliberatamente. Dovrà quindi affrontare un processo per omicidio di secondo grado. L'avvocato della difesa Ken Padowitz, ha chiesto al giudice di consentire a Patterson di mostrare il suo pene alla giuria, al giudice e agli avvocati: «È essenziale per comprendere appieno la situazione» dice. Nel caso l'autorizzazione gli fosse negata è pronto un calco di cera da mostrare ai giurati. L'omicidio è avvenuto nell'Ottobre del 2015, dopo quattro mesi di frequentazione, ma la nuova strategia difensiva è stata intrapresa soltanto in questi giorni. Patterson ha contattato la polizia soltanto diversi giorni dopo. La vittima è stata ritrovata in un avanzato stato di decomposizione, tanto che il Coroner non ha potuto stabilre con precisione la causa della morte. «Mi dispiace tantissimo. Ho fatto qualcosa di brutto, ho soffocato Francisca» avrebbe confessato l'uomo a sua figlia e ad un suo amico. La difesa sostiene che questa non può essere una confessione, in quanto non Patterson non avrebbe dichiarato di averla strangolata, ma soltanto "soffocata" che è un termine alquanto generico.

 

 

Ti Potrebbero Interessare ...

DI TENDENZA:

psfooter

PareStrano.it raccoglie le notizie più strane ed incredibili da tutto il mondo. Seleziona e racconta i fatti accaduti senza naturalmente investigare sul posto.

Seguici Sui Social