Sabato, 25 Novembre 2017

Esperienze di Pre-Morte: alcuni racconti di chi ne ha avute.

 

Cosa accade dopo la morte? Alcuni sostengono che dopo la morte la coscienza continui in una sorta di aldilà, altri invece credono nella reincarnazione, altri ancora pensano di diventare fantasmi. Poi ci sono gli scettici, quelli che "dopo la morte non c'è assolutamente nulla", si muore e basta. Tuttavia, esistono casi di Near Death Experience, ossia quelle che in italiano chiamiamo  "esperienze pre-morte" e alcune di queste ci sono raccontate proprio dai protagonisti. 

 

 

 

Acuni soggetti sottoposti a "rianimazione" (quando cessa la respirazione ed il cuore smette di battere), dopo essere tornati coscienti, raccontano di aver vissuto esperienze extracorporee con visioni di tunnel di luce, paesaggi incantevoli, di parenti defunti e tanto altro. Questi soggetti, sono quindi certi di aver vissuto una esperienza sovrannaturale e di aver gettato un occhio a quello che c'è dopo la morte. Di diverso parere è invece la scienza, che imputa le visioni a peculiari e momentanee alterazioni chimiche, biologiche e neurologiche, tipicamente presenti nel corpo umano in condizioni particolari come quelle prima descritte, quali l'ipercapnia (aumento dell'anidride carbonica nella circolazione sanguigna) e/o l'impiego massiccio di farmaci. Sul piano psicologico, le percezioni potrebbero essere interpretate come racconti di tipo autoconsolatorio e rassicurante, elaborati per descrivere in modo chiaro e definito le confuse sensazioni che si accompagnano al momento del risveglio dal coma.

Che ci si creda o no, è comunque Interessante leggere i racconti, nelle prossime pagine, di chi queste esperienze le ha vissute sopra la propria pelle.

 

 

Ti Potrebbero Interessare ...

DI TENDENZA:

psfooter

PareStrano.it raccoglie le notizie più strane ed incredibili da tutto il mondo. Seleziona e racconta i fatti accaduti senza naturalmente investigare sul posto.

Seguici Sui Social