Lunedì, 25 Settembre 2017

Possessione demoniaca: Fatti o Finzione?

I demoni e la loro capacità di possedere le persone sono uno dei capisaldi della filmografia Horror. Tuttavia, la credenza che un individuo possa essere posseduto dal diavolo è una delle più diffuse credenze religiose. Nella Bibbia, ad esempio, si racconta di sei episodi di possessione e di come Gesù abbia compiuto altrettanti esorcismi.

 

 

 

Naturalmente le possessioni demoniache ed i relativi esorcismi, hanno avuto una grossa spinta mediatica da Hollywood che ha prodotto numerosi film su questo tema e tutti sono sottotilolati con la famosa frase "Da una Storia Vera". Il più famoso è naturalmente L'ESORCISTA, tratto da un romanzo di W.P.Blatty del 1991. Blatty sostiene di essersi ispirato ad una storia letta su un giornale di un ragazzo del Maryland e di aver scritto il romanzo per essere il più fedele possibile al reale. Tuttavia, a differenza di quanto Blatty credeva (o diceva di credere), il suo romanzo era molto più sensazionalizzato rispetto alla vicenda. Ad ogni modo, il romanzo di Blatty, e poi l'omonimo film, sono quelli che hanno contriubiuto maggiormente a rendere "famosi" la possessione ed il rito dell'esorcismo. Già dopo tre settimane dall'uscita nelle sale del film, le richieste di esorcismo si erano triplicate, questo a dimostrare quanto influenzabile sia la mente umana.

Anche se molti penseranno che il rito dell'esorcismo sia qualcosa di antiquato, molte persone a tutt'oggi sono sottoposte ad esso. Spesso si tratta di persone mentalmente disturbate, che vengono esorcizzate a prescindere dall'esistenza di una vera possessione. Le persone possedute dal demonio, però, sono soggetti fortemente religiosi. Fondamentalmente l'esorcismo funziona grazie al potere della suggestione e della psicologia. Se credi fermamente di essere posseduto e che un esorcismo possa liberarti, allora potrebbe davvero funzionare.

Le prime linee guida sugli esorcismi risalgono al 1614 e sono state successivamente riviste dal Vaticano soltanto nel 1999. Secondo le linee guida il posseduto dovrebbe presentare questi sintomi: forza sovrumana, intolleranza all'acqua santa, parlare lingue sconosciute, sputare, bestemmiare e praticare una eccessiva masturbazione.

Michael Cuneo, nel suo libro "American Exorcism: Expelling Demons in the Land of Plenty," sostiene di aver assistito a più di 50 esorcismi e di "non aver mai osservato fenomeni inspiegabili quali teste che girano, graffi che compaiono all'improvviso, o levitazioni. Ho solo assistito a tante persone disturbate mentalmente, sia prima che dopo il rituale". 

La realtà rimane comunque ben diversa dal film Horror che possiamo goderci a casa o sulla poltrona di un cinema. Spesse volte il rituale di esorcismo può portare a qualcosa di ben diverso da un lieto fine. 

Nel 2003 un bambino autistico di 8 anni di Milwaukee è morto durante il rito di esorcismo praticato dai membri di una chiesa, che pensavano che dietro la sua disabilità ci fosse lo zampino del demonio. Nel 2005, una giovane suora è morta in Romania tra le braccia di un prete, legata ad una croce, imbavagliata e a digiuno da giorni, nel tentativo di espellere il demonio. Il 25 Dicembre 2010 a Londra, Kirsty Bamu, di 14 anni è stato picchiato ed annegato nel tentativo di esorcizzare il ragazzino da uno spirito maligno.

 

 

 

DI TENDENZA:

psfooter

PareStrano.it raccoglie le notizie più strane ed incredibili da tutto il mondo. Seleziona e racconta i fatti accaduti senza naturalmente investigare sul posto.

Seguici Sui Social