Venerdì, 22 Settembre 2017

Transgender a 9 anni con il beneplacito della propria famiglia.

Ellie-Jo Hughes all'anagrafe è Josheph Huges, ha nove anni ed il suo desiderio più grande, al momento, è tornare il prossimo settembre a scuola da femminuccia. 

 

Ellie Jo3Ellie-Jo nasce nove anni fa come Joseph, ma sin da piccolissima sa che quello non è il suo corpo. Adesso sogna di poter cominciare il prossimo anno scolastico, a settembre, non più come Joseph, ma come Ellie. A Jo sono sempre piaciuti i vestitini da femminuccia e quest'anno per il suo compleanno ha chiesto in regalo una parrucca. I suoi genitori si sono dimostrati sensibili alle richieste del Ellie Jo5proprio bambino e finalmente per Joseph è arrivata l'occasione di uscire di casa come ELLIE-JO. Sua mamma, Rhyl, ha voluto rendere nota questa storia per sensibilizzare l'opinione pubblica ed aiutare chi dovesse trovarsi in situazioni simili. Rhyl racconta che Joseph ha manifestato il desiderio di essere donna sin dall'età di due anni.

Ellie Jo6«In tutte le occasioni, che sia stato Natale o il suo compleanno, Joseph non ha mai chiesto automobiline o soldatini, ma sempre bambole e principessine. Nessuna sorpersa, quindi, quando quest'anno ci ha chiesto in regalo una parrucca da aggiungere al suo guardaroba. Quando Joseph indossa abiti da bambina è più felice. Si sente a proprio agio. Ho altri cinque figli e tutti hanno giocato a mettere i vestiti di mamma, ma Joseph era diverso. Lui sembrava nato per indossarli. In qualche modo sembrava naturale che li indossasse». 

Effettivamente a guardare Joseph (o Ellie) in alcune Ellie Jo7delle prime fotografie scattate in abiti femminili, potrebbe essere scambiata per una bambina a tutti gli effetti. All'età di otto anni ha anche cominciato a pitturarsi le unghia dei piedi.

«Mano a mano che la sua personalità cominciava ad emergere», continua sua madre, «Joseph dimostrava interesse per tutto quello che è da ragazzina, compresa la passione per le "principessine". Ad uno dei suoi compleanni ha voluto vestirsi da Cenerentola»

Ama tutti i film di Barbie, dorme con delle copertine da bambina, ha in programma di Ellie Jo8farsi crescere i capelli e preferisce indossare le mutandine, piuttosto che i boxer.

«All'inizio credevo fosse soltanto una fase, ma preferiva giocare con i giocattoli di sua sorella piuttosto che a Football con i suoi fratelli».

I medici che lo hanno visitato dicono che per ora non c'è niente da fare. Tra qualche anno, quando gli ormoni cominceranno ad essere prodotti, allora si potrà intervenire.

«Ho cercato informazioni in giro, su internet, ma nei tanti forum non ci sono casi che Ellie Jo4riguardino bambini. Quello che invece per me è chiaro è che Joseph soffre di disforia di genere, e farò di tutto per renderlo felice e farlo sentire a proprio agio.»

La mamma di Joseph sta discutendo con la scuola la possibilità di iscrivere il bambino con il nome di Ellie-Jo, dal prossimo settembre. Pare che ci siano buone possibilità, dato che ci sono casi simili, ma di soggetti più grandi, che hanno avuto modo di iscriversi con un nome differente, sempre per le stesse motivazioni.

 

 

Ti Potrebbero Interessare ...

DI TENDENZA:

psfooter

PareStrano.it raccoglie le notizie più strane ed incredibili da tutto il mondo. Seleziona e racconta i fatti accaduti senza naturalmente investigare sul posto.

Seguici Sui Social