Sabato, 18 Novembre 2017

Una lettera al perduto Amore: UNA BICILCETTA

MI UCCIDE pensarti con un altro. Eri sporca e dozzinale ed io ti amavo per questo. Ti portavo fuori e tu non chiedevi nient'altro che il mio caldo fondoschiena.

 

 

 

 

Sam Dunlop si era recato alla sua facoltà verso le 6 del pomeriggio per studiare in biblioteca. Quando è uscito, verso le 10, non ha trovato più la sua cara bicicletta. Ai taccuini del Mirror Sam racconta che solitamente gli studenti escono di facoltà tra le otto e le nove di sera, quindi si presume che il furto sia avvenuto proprio intorno a quell'ora tra Ship Street e Kevin Street.

«Ci sono rimasto davvero male» ha raccontato Sam, 24 anni laureando in Pubblicità, Marketing e comunicazione aziendale.

«Quella bicicletta di sicuro non ha un grande valore economico, ma conservava molti ricordi, per me aveva un valore sentimentale molto grande.»

«Ho scritto quel cartello mentre trattenevo le lacrime. Ero veramente sconvolto. Sto prendendo una laurea specialistica in pubblicità, quindi ho pensato ad un cartello che potesse divertire la gente e magari convicnere il ladro a ridarmi la mia amata bicicletta».

 

 

 

 

DI TENDENZA:

psfooter

PareStrano.it raccoglie le notizie più strane ed incredibili da tutto il mondo. Seleziona e racconta i fatti accaduti senza naturalmente investigare sul posto.

Seguici Sui Social