Venerdì, 24 Novembre 2017

Era da poco cominciato il nuovo anno, quando il Governatore della Sicilia (che è stato anche a Gela il primo sindaco dichiaratamente Gay), annunciava l'approvazione di una sua proposta all'interno della legge Finanziaria della regione Sicilia.

 

Il Governatore stesso definiva l'approvazione con parole entusiastiche

«È legge. Una svolta storica, una iniziativa di grande civiltà e umanità. Siamo i primi in Italia e cominciamo a far parlare bene della Sicilia». L'Articolo 26 proposto da Crocetta prevedeva l'estensione dei benefici derivanti da mutui a tasso agevolato, anche per le coppie di fatto, e non soltanto per quelle con figli. Proprio questo tende a sottolineare Nello Musumeci, leader dell'opposizione di centro-destra:

«Ho grande rispetto, ma con le risorse limitate della Regione occorre fissare criteri di priorità. Crocetta non può discriminare le coppie eterosessuali, anche quelle non sposate, a favore dei gay. Sarebbe demoniaco». 

La risposta di Crocetta non si è fatta, naturalmente, attendere: 

Sicilia, sì ai mutui agevolati per coppie
«demoniaco è non riconoscere i diritti sociali delle persone, di giovani coppie che adesso troveranno più conveniente fare un mutuo invece di pagare l’affitto».

A mettere la parola fine alle polemiche ci ha pensato il Commissario Dello Stato, che ha bocciato 33 dei 50 articoli approvati dalla giunta regionale. Tra i 33 articoli bocciati, proprio l'articolo 26 tanto caro a Crocetta.

Enrico Di Francesco, capitano del motopeschereccio "Caronte Primo", di stanza al porto di Giulianova (Teramo), a nord della Costa Adriatica Abruzzese, è stato protagonista di una pesca davvero inusuale. « Subito ho pensato si trattasse di un tronco », ha raccontato, « ma avvicinandomi mi sono accorto che era qualcosa di ben più insolito ». 

Emma McCabe, una donna di 31 anni, americana ama il suo Tim che è capace di regalarle il miglior sesso che lei abbia mai avuto. Curioso che non sia possibile stare al letto con Tim, dato che Tim è un albero, un pioppo, per la precisione.

Mai più carne di coniglio a tavola. Vero? Ni. In realtà c'è soltanto una proposta di legge della Brambilla, supportata da una petizione on-line.

ULTIMI ARTICOLI

DI TENDENZA:

psfooter

PareStrano.it raccoglie le notizie più strane ed incredibili da tutto il mondo. Seleziona e racconta i fatti accaduti senza naturalmente investigare sul posto.

Seguici Sui Social