Giovedì, 21 Settembre 2017

Voi preferite lo zucchero di canna, lo zucchero raffinato o la PELLE MORTA DEI PIEDI?

Ciclicamente in rete giungono notizie sulla scarsa salubrità di questa o quella catena di FAST-FOOD. La consuetudine vorrebbe che la buona cucina casalinga sia più sana di quella servita nelle lobby della ristorazione. La signora Sarah P. Schrock di Mechanicsville, 1.500 abitanti nel Maryland (Usa) si è presa la sua rivincita facendo capire al mondo intero che anche le casalinghe possono essere "campionesse delle schifezze" al pari, se non più delle grosse multinazionali.

Ne aveva già combinate altre l'irrequieta signora Sarah. Prima un arresto per aggressione di secondo grado e poi un altro arresto per aver trasgredito all'ordine del giudice di tenersi a distanza dalla vittima, che era stata nuovamente minacciata verbalmente dalla Schrock. Pochi giorni dopo, arriva anche il terzo arresto, questa volta per aver tentato di avvelenare i suoi stessi famigliari, secondo le prove raccolte dal giudice. Quello che tuttavia fa notizia è il come abbia tentato di avvelenarli. Pare che Sarah Schrock abbia prima usato un apparecchio per la per la pedicure così da raccogliere la pelle morta dei suoi piedi per poi metterla nel latte servito per colazione ai suoi famigliari. Adesso la casalinga americana rischia una condanna fino a 25 anni per tentato avvelenamento.

 

 

 

 

 

 

DI TENDENZA:

psfooter

PareStrano.it raccoglie le notizie più strane ed incredibili da tutto il mondo. Seleziona e racconta i fatti accaduti senza naturalmente investigare sul posto.

Seguici Sui Social