Sabato, 18 Novembre 2017

Ubriaco tenta di dissotterrare il corpo del padre per «farlo andare in paradiso»

Le autorità del Kentucky hanno dichiarato che Michael May, 44 anni, ha tentato di disseppellire il cadavere di suo padre Odell morto nel lontano 1978 per "farlo andare in paradiso".  

 

 

Adesso Michael è stato accusato di violazione di sepolcro, possesso di marjiuana ed ubriachezza molesta. A quanto pare, l'uomo, dopo aver passato una serata a bere alcool e a fumare marjiuana è stato scoperto da un poliziotto nel cimitero della "Pilot Baptist Church" a Lincoln.

«Stavo facendo un giro di controllo», racconta Delbert Mitchell, «quando ho visto un'auto parcheggiata accanto alle tombe. Così ho fatto marcia indietro e sono uscito dalla mia auto di pattuglia. Ho urlato a quell'uomo di venire fuori dall'ombra e venire alla luce, e lui mi ha risposto di tornare io nell'ombra piuttosto.»

«Sono tornato in auto, ho preso la torcia e l'ho illuminato. A quel punto ha cominciato a recitare versi della bibbia ad alta voce, poi ha dichiarato che non stava facendo nulla di male. Stava soltando riesumando il cadavere di suo padre per portarlo in paradiso, che lui conosceva la verità, e che il posto di suo padre era sopra la terra, non sotto.

Ora il signor May, che ha dichiarato che forse proverà ancora a dissotterrare suo padre «finché la gente non conoscerà la verità» dovrà comparire in tribunale

DI TENDENZA:

psfooter

PareStrano.it raccoglie le notizie più strane ed incredibili da tutto il mondo. Seleziona e racconta i fatti accaduti senza naturalmente investigare sul posto.

Seguici Sui Social