Venerdì, 22 Settembre 2017

Uomo decapita sua moglie per "lasciar uscire il diavolo"

Un uomo dell'Arizona ha ammesso in tribunale di aver decapitato sua moglie e i suoi due cani nel tentativo di liberare i loro corpi dal Diavolo che ormai li possedeva. Kenneth Dale Wakefield, 43 anni, ha anche ammesso di aver fumato Marjiuana e assunto droghe circa un'ora prima di commettere i suoi crimini. 

 

 

Con alle spalle problemi di salute mentale, con ogni evidenza non superati, Wakefield ha dapprima ucciso sua moglie Trina Heish di 47 anni con diverse coltellate, poi è stata la volta dei suoi due cani. Per completare l'opera, Wakefield ha decapitato i tre corpi usando sempre lo stesso coltello. Ai poliziotti intervenuti, l'uomo ha raccontato che il suo intento era quello di liberare sua moglie dal demonio che albergava all'interno del suo corpo. Wakefield si è anche procurato ferite gravi cercando di staccarsi di netto un braccio all'altezza del gomito e cavandosi un occhio.

La Polizia è stata chiamata da un vicino dei Wakefield che richiamato dai rumori e dalle urla è andato a controllare. Ha raccontato che quando Wakefield ha aperto la porta era nudo, con un braccio penzolante e privo di un occhio. Arrivati sul posto, gli ufficiali hanno trovato i corpi della donna e dei due cani, decapitati in camera da letto. Kenneth si era già trovato ad affrontare guai giudiziari quando nel 2003 è stato arrestato con l'accusa di tentato omicidio nei confronti di un famigliare. Tuttavia anche sua moglie Trina era finita nei guai per aggressione. I due si erano conosciuti in un centro di salute mentale e sono successivamente convolati a nozze.

 

 

DI TENDENZA:

psfooter

PareStrano.it raccoglie le notizie più strane ed incredibili da tutto il mondo. Seleziona e racconta i fatti accaduti senza naturalmente investigare sul posto.

Seguici Sui Social