Giovedì, 21 Settembre 2017

Paga un riscatto di 2.100 € per riavere la micetta

Maggie la gatta era sparita. L'ultima volta che Nigel Meadows, il suo padrone, l'aveva vista, era tranquilla a sonnecchiare davanti alla porta di casa, come sempre. Pochi giorni dopo si trova costretto a pagare un riscatto per riavere indietro la sua cara micetta.

 

 

Quando Nigel Meadows si è reso conto che la sua gattina Maggie non sarebbe tornata da sola a casa ha cominciato a tappezzare il quartiere di volantini, nella speranza che qualcuno potesse essere d'aiuto per rintracciare la bestiolina. La mossa ha funzionato, ma evidentemente non nella maniera sperata.

«Nel tardo pomeriggio è arrivata una telefonata. Un ragazzo diceva di avere con se Maggie e che le avrebbe fatto del male se non gli avessimo pagato un riscatto di 7.000 Euro per riaverla indietro», racconta Nigel.

«Più tardi ha richiamato, dicendoci che il prezzo era sceso a 2.800€»

Il Signor Meadows ed il rapitore hanno quindi fissato l'incontro che è avvenuto il 6 Giugno presso il parcheggio di un Pub. All'appuntamento con i rapitori è andato il cognato di Nigel, che è avvocato, accompagnato da un'altra persona. Alla fine il cognato di Nigel, dopo aver riconosciuto la gattina è riuscito a trattare per un altro sconto, pagando alla fine un riscatto di 2mila euro.

Turbato, ma felice per il lieto fine, Nigel ha informato la polizia dell'accaduto. «Questa gente è davvero senza cuore. Sa quanto una persona possa essere affezionata al proprio animale e che facilmente pagherà un riscatto. Si perché si tratta proprio di un riscatto. Non hanno chiesto una ricompensa per aver ritrovato la mia Maggie. Mi hanno chiesto un riscatto. Ci hanno fatto capire a parole che se non avessimo pagato avrebbero fatto del male alla nostra gattina»

 

 

 

Ti Potrebbero Interessare ...

DI TENDENZA:

psfooter

PareStrano.it raccoglie le notizie più strane ed incredibili da tutto il mondo. Seleziona e racconta i fatti accaduti senza naturalmente investigare sul posto.

Seguici Sui Social