Giovedì, 23 Novembre 2017

Neonazisti assaltano un Bar Vegano ... a colpi di salsicce

Un "Vegan Cafè" di Tbilisi è stato assaltato da un gruppo di ultranazionalisti armati di grigliate di carne e salsicce. «Non è stato uno scherzo di pessimo gusto», sostengono i proprietari del Kiwi Cafè, «ma una vera e propria opera di intimidazione». 

 

 

Più di una dozzina di uomini hanno fatto irruzione al Kiwi Caffè, nella capitale georgiana, Domenica sera,  urlando e gettando in giro salsicce ed altri pezzi di carte grigliata. È scoppiata una rissa tra i clienti e gli assalitori, ma questi ultimi sono fuggiti prima dell'arrivo della polizia, che ha interrogato i testimoni. Nessuno è stato fin'ora arrestato. 

Intanto, i proprietari del Kiwi Cafè hanno lanciato un appello per richiamare l'attenzione della popolazione  affermando che l'episodio non era certamente uno scherzo, ma un vero e proprio caso di intimidazione da parte di una frangia neo-nazista. Gli aggressori indossavano collane di salsicce al collo ed hanno gettato pezzi di carne nei piatti dei clienti.  Gli aggressori sono conosciuti come "Il gruppo di Bergmann", e sulla loro pagina social si vantano per i loro attacchi contro persone di origine araba o africana, nonchè diversi militanti sono stati immortalati ad eseguire il saluto nazista. 

Il Kiwi Cafè è un punto di ritrovo per tutti i giovani "non convenzionali" ed animati da profondi ideali animalisti.  «E 'un luogo frequentato da persone che hanno a cuore gli animali, le questioni sociali e l'ambiente» racconta uno dei titolari. «Erano un gruppo di Neo-Nazisti che sostengono idee fasciste. Ci hanno deriso e sbeffeggiati. Anche la Polizia non ci ha aiutati. Sono arrivati a cose fatte e addirittura hanno dato la colpa a noi per l'accaduto.»

 

DI TENDENZA:

psfooter

PareStrano.it raccoglie le notizie più strane ed incredibili da tutto il mondo. Seleziona e racconta i fatti accaduti senza naturalmente investigare sul posto.

Seguici Sui Social