Domenica, 19 Novembre 2017

ANALISI IN CORSO Biella, la storia di Corrado: “Sono ermafrodito e aspetto un bambino”

Ci segnalano un articolo pubblicato il 31 ottobre 2017 su TgCom24: Biella, la storia di Corrado: “Sono ermafrodito e aspetto un bambino” Ma i medici sono scettici: “Lʼauto-fecondazione è impossibile. Gli squilibri ormonali potrebbero aver falsato i test clinici” Ermafrodito, ha sia organi maschili che femminili. I medici lo hanno reso uomo, ma vuole essere donna. E […]

L'articolo ANALISI IN CORSO Biella, la storia di Corrado: “Sono ermafrodito e aspetto un bambino” sembra essere il primo su Bufale.net | Bufale - fake news - bufale facebook.






Ci segnalano un articolo pubblicato il 31 ottobre 2017 su TgCom24:

Biella, la storia di Corrado: “Sono ermafrodito e aspetto un bambino”

Ma i medici sono scettici: “Lʼauto-fecondazione è impossibile. Gli squilibri ormonali potrebbero aver falsato i test clinici”

Ermafrodito, ha sia organi maschili che femminili. I medici lo hanno reso uomo, ma vuole essere donna. E ora è incinto: dice di aver concepito un figlio perautofecondazioneIl feto è alla diciassettesima settimana ed è lungo 7,5 centimetri. La gravidanza è accertata da diversi esami clinici e dalle ecografie. Un film? No, è la storia di Corrado R., un uomo di 55 anni, residente a Mongrando – in provincia di Biella – già padre di tre figli. Padre, appunto. Questo sarà il suo primo figlio da mamma e allo stesso tempo da papà.

La storia – “I dottori vogliono sapere come sia stato possibile e anche io, ma pare non mi sia concesso”, ha spiegato Corrado a La Verità. In una lunga intervista, l’uomo ha raccontato il suo iter. Un iter pazzesco: è nato sia con gli organi genitali femminili che maschili. All’anagrafe è maschio, ma dentro di sé ingloba entrambi i sessi. La sua gravidanza, dice, è dovuta a un’autofecondazione. I casi simili nel mondo sono soltanto 11 e Corrado è il primo in Italia.

Una situazione quasi surreale – Ma i medici sono scettici: “Di certo ci sono problemi endocrinologici e ormonali, ma da qui a dire che c’è un utero ed è gravido c’è differenza”, ha dichiarato a La StampaRoberto Jura, ex primario di Ostetricia e Ginecologia all’ospedale di Biella.

Il 55enne ha il pancione e il seno su un fisico asciutto. Le sue sembianze sono tipicamente femminili. Ma è un uomo: ha avuto due figli dal primo matrimonio e ora ha una compagna, da cui ha avuto un bimbo di 7 anni. Però, vuole cambiare sesso: “I dati del sangue sono chiari: ho tutti i valori che indicano che sono una donna”, ha dichiarato. Ma il bimbo di 7 anni come la prenderà?: “La mia vita in un certo senso è stata sconvolta quando sono rimasto incinto. Dovrò riuscire a spiegare e a sistemare questa cosa con mio figlio piccolo – ha spiegato a La Verità – Dovrò cercare di fargli comprendere che non sempre le situazioni appaiono come sembrano, dovrò continuare ad avere un dialogo con lui, più delicato, più tecnico, cercherò di essere più padre e più donna allo stesso tempo, altrimenti sarà tutto finito. Non sarà facile, non è mai stato facile”.

La gravidanza – “A maggio ho iniziato a non sentirmi bene. Mi facevano male l’utero e le ovaie, avevo nausee. La dottoressa mi ha fatto fare un test delle urine. Si sospettava una gravidanza, ma poteva anche essere un tumore. Invece era una gravidanza”, ha raccontato. Una gravidanza difficile: “Mi sento a pezzi fisicamente e mentalmente”, ha detto Corrado, che, quando ha saputo di essere incinto ha provato “stupore, apprensione, ma soprattutto paura”. Tuttavia, ha deciso di tenere il bambino: “Ho deciso di portare avanti la gravidanza. Sempre se riesco, perché fisicamente la situazione è pesante. Molti medici indicano che dovrei abortire velocemente, di forza. Io cerco di tenere duro. Vorrei il figlio, anzi la figlia: al 99% sarà femmina, perché negli ermafroditi c’è una forte preponderanza”. E poi, con amara ironia, ha aggiunto: “Sono un padre e una madre. Una macchina perfetta”. La probabilità che il bimbo nasca, al momento, è del 50%. Il termine è fissato a 7 mesi per non mettere a rischio la vita dell’uomo e del feto.

I medici – Ma questa situazione da Mastroianni in Niente di grave, suo marito è incinto non convince affatto i medici. “Ci sono casi di ‘mascolinizzazione’ nelle donne per disturbi alle ovaie o di ‘femminilizzazione’ negli uomini – ha spiegato Jura a Radio105 – ma una gravidanza, nella remota ipotesi che sia fattibile, sarebbe forse possibile solo fecondando un ovulo artificialmente per poi impiantarlo in un uomo che abbia una femminilizzazione dei tessuti pelvici”. Dal canto suo, Corrado non ha fiducia nei dottori italiani e vorrebbe partorire all’estero: “In Italia nessun medico si prenderebbe la responsabilità di farmi partorire, come non si sono presi la responsabilità di visitarmi in gravidanza. Tra i dottori ho trovato omofobia, scetticismo, incompetenza, stupidità, menefreghismo. Ma io sono così. È innegabile, nonostante non lo vogliano ammettere a priori. L’Italia non riconosce le persone come me. Se proprio devo dirla tutta: l’Italia mi fa schifo“.

L’articolo mostra in copertina l’immagine della prima pagina del quotidiano La Verità del 31 ottobre:

La Verità riporta un’intervista a cura di Alessandro Milan, ottenuta nel Municipio del comune di Mongrando (BI) in presenza del sindaco Antonio Filoni:

Il sindaco Antonio Filoni (a sinistra) e Corrado R. (a destra, di spalle) – La Verità

Corrado R. rivela di essere nato ermafrodito (Treccani), precisamente come 46xy Ot-Dsd, che in Italia viene definita disgenesia gonadica (Orpha.net) dove “Dsd” sta per disturbo della differenziazione sessuale. Alla nascita aveva entrambi gli organi riproduttivi, sia maschili sia femminili. Il suo corpo presentava pene e vulva, ma anche utero e ovaie. La sua forma di ermafroditismo è estrema e rara – dice a La Verità – ed è quasi sconosciuta. Dai 2 ai 14 anni, Corrado dice di aver subito 14 interventi per normalizzare il sesso.

L’articolo de La Verità riporta anche due referti. Il primo, datato 19 dicembre 2016, evidenzia sia la presenza di ghiandole prostatiche sia di canale vaginale ed endometrio:

Il secondo, datato 11 settembre 2017, certifica la gravidanza all’11esima settimana:

Corrado, inoltre, afferma di aver intrapreso l’iter per diventare donna a tutti gli effetti due anni fa, ma alla domanda su come sia stato possibile rimanere incinto risponde che dovranno rispondere i medici, ma che intende portare a termine la gravidanza.

La notizia del singolare caso era comparsa il 23 settembre su La Stampa, in un articolo intitolato: ““Sono un ermafrodita e aspetto un bimbo”. Ma gli esperti: “L’auto-fecondazione è impossibile””. La Stampriporta che a Luglio il suo medico curante già parlava di gravidanza:

A sentire lui, si sarebbe auto-fecondato, anche se secondo gli esperti è impossibile. Gli squilibri ormonali, oltretutto, potrebbero aver falsato i test clinici. Ma non secondo il protagonista della storia, convinto che il suo corpo produca gameti sia maschili sia femminili.  

Vengono riportate anche le parole di Roberto Jura, ex-primario di Ostetricia e Ginecologia all’Ospedale di Biella che ha visitato Corrado più volte ma che da 7-8 mesi non ha più incontrato, e non si trova dunque in grado né di confermare né di smentire la notizia:

«Di certo ci sono problemi endocrinologici e ormonali, ma da qui a dire che c’è un utero ed è gravido c’è differenza»

Il 26 settembre La Provincia di Biella pubblicava un’immagine che riportava delle parole scritte a mano e attribuite al medico curante di Corrado:

Certifico che il signor Corrado è affetto da ermafroditismo vero ed è in stato di gravidanza alla decima settimana. Deve osservare riposo assoluto a letto.

Non possiamo confermare l’autenticità del documento, in quanto si tratta di un’immagine ritagliata e senza intestazione né firma. Troviamo riscontro sul Mattino Corriere AdriaticoSull’esperienza coi medici che hanno studiato il suo caso, Corrado afferma:

Tra i medici ho trovato scetticismo, mancanza di rispetto, omofobia e stupidità. Si rifiutano di farmi partorire così come si sono rifiutati di visitarmi per la gravidanza: in questo senso l’Italia mi fa schifo.

In virtù di questo, Corrado ha deciso che partorirà all’estero. Parliamo di analisi in corso, tuttavia, in quanto il caso è delicato e scegliamo di attendere ulteriori sviluppi, pur trovando già diversi riscontri tra le testate ufficiali.

Saremo lieti di aggiornarvi in un prossimo articolo.

L'articolo ANALISI IN CORSO Biella, la storia di Corrado: “Sono ermafrodito e aspetto un bambino” sembra essere il primo su Bufale.net | Bufale - fake news - bufale facebook.


Bufale.net



DI TENDENZA:

psfooter

PareStrano.it raccoglie le notizie più strane ed incredibili da tutto il mondo. Seleziona e racconta i fatti accaduti senza naturalmente investigare sul posto.

Seguici Sui Social